Processo Creativo Concreto

Aggiornamento: 8 apr




L'antefatto


Mettiamo di appartenere a una community i cui membri hanno il nostro stesso obiettivo comune; "trovare un modo efficace e pratico per incontrare altre persone come noi, annusarci per comprendere se le persone che abbiamo di fronte a noi corrispondono alla loro anima e se questa intelligenza collettiva che può sgorgare dal nostro incontrarci abbia quella vibrazione giusta per creare un presente collaborativo e realizzare un futuro di benessere per tutti. Questo implica che dovremo aiutarci e collaborare, smussare gli spigoli e crescere assieme. Questo arricchimento avviene partendo dalla consapevolezza personale e dalla conoscenza del modo di interagire con gli altri. Fiducia e amore sono alla base del benessere. Il processo è sicuramente lungo e impegnativo per tutti. Se ci voltiamo indietro scopriremo che anche chi è già avanti nel percorso sicuramente in un tempo passato (perchè no, anche in altre vite se siamo liberi di immaginarlo) ha dovuto maturare questa consapevolezza. Creato il gruppo animico sarà necessario coordinarci per estrarre il nostro riflesso nella realtà attraverso azioni coordinate utilizzando gli strumenti che abbiamo a disposizione per influire sulla realtà. Questo processo necessariamente inizia ancor prima del gruppo, quando il percorso non è ancora pienamente attivo e la fiducia e l'amore devono arrivare se siamo nella fase di annusarsi. L'economia regola proprio queste fasi iniziali di non fiducia utili a scambiare le informazioni e i contenitori per permettere che la coesione possa iniziare anche dove questa fiducia non c'è ancora. Servono risorse materiali per muoverci e vivere in questo spazio e creare l'amore e la vibrazione sincrona dei vari io all'interno di un noi sempre più espanso e conscio.



La necessità


Dobbiamo quindi risolvere il problema del superare la mancanza di fiducia dovuta dalla non conoscenza per attivare il ciclo dell'amore e della condivisione. Questo processo che viene regolato dalla materia economica ha cercato fino ad oggi di creare la fiducia attraverso altre anime che avessero rapporti di prossimità rispetto a tutti gli altri e una reputazione di alto livello. Questo processo è rischioso per l'Io dei garanti, che se non sono più che maturi può attivare una perdita di consapevolezza del Noi. Mantenere un livello diffuso di consapevolezza del Noi senza accentrarlo in pochi Io è quindi una via sicura per fare in modo che il processo di formazione di un Noi sempre più consapevole diventi facile e creatrice di fiducia. La tecnologia oggi ci permette di riportare questo Noi collettivo e traghettarci verso un luogo dove l'abbondanza generata dal noi di fatto non renderà più necessaria l'economia, cioè l'arte di distribuire benessere in modo il più possibile equo e etico fra tutti i soggetti che partecipano alla società.




La creazione

Per creare questo nuovo ambiente abbiamo a nostra disposizione:

  1. strumenti che producono ricchezza dalle informazioni che condividiamo e non necessitano di un garante per redistribuire in modo equo questa ricchezza collegata a un benessere materiale atto a sostenere il benessere psicofisico generale del nostro Io;

  2. strumenti per generare una rete di relazioni che si può interfacciare a vari livelli;

  3. strumenti per valorizzare gli scambi che non necessitano di garanzia terza ma la generano in automatico.

Utilizzando questo eco-sistema possiamo nel presente fare in modo che:

  1. ogni anima possa offrire informazioni e ottenere ricompense da questa condivisione e possa allo stesso tempo fare guadagnare ricompense anche a chi collabora con lui.

  2. possiamo immaginare di destinare parte di queste ricompense generate da attività che prima non erano monetizzabili, alla realizzazione di un progetto comune nella nostra rete che vogliamo sviluppare.

  3. Ogni partecipante arricchisce se stesso e allo stesso tempo può, senza togliersi nulla, arricchire altri e raccogliere fondi per realizzare il progetto condiviso.

Questa non è magia ma solo applicazione di tecnologia utilizzata per realizzare materialmente un diverso tipo di economia circolare e redistributiva della ricchezza generata dalla voglia di condivisione che è lo stimolo dei rapporti umani. Facciamo un esempio pratico. Pensiamo di avere 3000 iscritti in una comunità che decidono di mettersi in rete e lavorare per un progetto comune. Allo stato attuale il sistema permette di seguire i seguenti step:

  1. ogni soggetto acquista una parte del sistema di generazione di ricchezza che rimane di sua proprietà (supponiamo che acquisti 100 euro) Il sistema di redistribuzione farà si che da qui ai prossimi 3 o 4 anni, quando il sistema è andato a regime potrà produrre ogni anno 100 euro tutti gli anni. (quindi chi ha fatto l'acquisto ora di fatto si vedrà nei prossimi anni rimborsato il suo acquisto e otterrà una entrata automatica generata dalla condivisione delle informazioni superiore a quanto acquistato;

  2. si ottengono inoltre dei vantaggi legati alla rete e si genera un guadagno per chi ha diffuso l'informazione primigenia che per il lavoro svolto ottiene una ricompensa pari a 12 euro;

  3. le persone in rete decidono che tale guadagno sia condiviso per realizzare il progetto comune secondo una regola accettata da tutti;

  4. il risultato finale è che nessuno ha versato 100 euro alla comunità privandosene (li ha solo accantonati per se) ma nella rete abbiamo accumulato dal potere della condivisione 12 euro per ogni acquisto che moltiplicati per 3000 anime sommano 36.000 euro subito disponibili per il progetto che la comunità vuole realizzare.

Questo processo non è uno schema piramidale illegale perché il prodotto alla base di tutto è l'informazione e il suo valore. Ogni uomo e donna sulla terra nelle relazioni con gli altri produce informazione sia a livello animico, sia a livello materico. Le informazioni possono essere servizi o condivisioni del tutto immateriali a cui non può essere attribuito un valore in se, oppure oggetti materiali utili alla sopravvivenza, al divertimento, cibo o qualsiasi altra cosa utile a qualsiasi scopo che l'anima decida.


Se ci pensiamo attentamente qualsiasi oggetto che utilizziamo è un concentrato di informazioni e passaggi di informazioni che mirano a creare amore perché l'utilità dello scambio è insita nel fatto che l'unica cosa che interessa ad ogni umano è la serenità nel presente e la possibilità di eliminare il concetto di preoccupazione. Tutto ciò che è scambiato parte da questo concetto che è collegato ad un fattore positivo per chi lo scambia. L'informazione più è ampia e diversificata, più cresce e si accumula più crea cultura ed esperienza e pertanto ha un maggiore valore. Collegare il valore del passaggio di ogni anima sulla terra alla potenza dell'informazione creata e aggiunta al noi della comunità ribalta totalmente il concetto di scarsità dell'economia capitalistica e del relativo concetto di riserva di valore rappresentato da materiali scarsi in natura. Siamo entrati nel concetto dell'economia dell'abbondanza basata sulla sua redistribuzione equa.

L'equità non significa che tutti beneficino in modo uguale di determinati vantaggi ma che tutti siano coinvolti nel sistema in modo paritario e possano utilizzarlo in modo identico e far si che a tutti sia garantita la stessa potenzialità in funzione dell'apporto che forniscono alla società nelle varie stagioni della loro vita. La libertà di comportarsi come si vuole deve essere garantita a tutti e questa libertà implica la diversità fra un soggetto e un altro a seconda di come ognuno interpreta la vita e il suo senso.


L'amore è alla base di questa economia elimina il concetto di competizione e lo sostituisce con quello di collaborazione per fare si che emerga l'armonia anche nelle cose banali di vita quotidiana percorrendo una strada più semplice.

Su questo concetto sono basati tutti i servizi di MyA Cohousing che sono gratuiti ma generano ricchezza per tutti grazie alla condivisione dell'informazione.


Vuoi capire come funziona il sistema di economia circolare che ha adottato MyA Cohousing? Iscriviti utilizzando il pulsante qui sotto al seminario informativo e otterrai le informazioni che cerchi!







42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti