top of page

LAVORO IN COHOUSING: Accoglienza eventi nomadi

Sfruttare gli strumenti digitali per ricavare fonti di sostentamento per la comunità stanziale, ove questa abbia deciso di offrire competenze anche in campo olistico, può essere un bella opportunità di lavoro e autosostentamento che permette di aggiungere ulteriori entrate da affiancare ai lavori artistico artigianali e sociali per assicurare un pieno soddisfacimento di tutti i bisogni dei membri stanziali.


Un suggerimento su come organizzarsi per abbattere le spese di attivazione di una attività free lance in Italia potrebbe essere quello di appoggiarsi a questa società Estone,

che, a prezzi competitivi, permette di fare crescere l'attività di servizi per la persona in modo sinergico con le entrate in piena regola con le leggi vigenti senza aprire una partita IVA in Italia e, se il lavoro si dimostrasse redditizio, permette di acquisire una residenza virtuale (E-recidence) in Estonia attivando una vera partita IVA estone molto più conveniente e facilmente gestibile. (clicca sulla foto per maggiori informazioni)


Offrire a ospiti nomadi digitali spazi flessibili dove alloggiare e poter lavorare adatti al loro tipo di attività affiancati da servizi per il ben essere sia fisico che mentale e possibilità di incontrare la propria community virtuale in reale in un luogo connesso, appartato e rilassante può essere compatibile con le tante altre attività della comunità stanziale e un segno di apertura armonica al mondo esterno. Riportiamo qui degli esempi che potrebbero essere trasposti con altro tipo di clientela nelle nostre location agresti:


Entrambe le attività hanno il target clientela rivolto verso community on line che cercano spazi di aggregazione in reale dove poter svolgere i loro raduni e che non siano i classici hotel, ma abbiano l'aspetto accogliente di una casa. Reinventare l'agriturismo in quest'ottica offrendo alle comunità digitali oltre al luogo di incontro anche uno spazio adatto allo svolgimento delle loro attività potrebbe quindi essere una carte vincente che non si configura come turismo ma come una rete di viaggiatori digitali di cui la nostra rete di ecovilalggi e cohousing diventa un supporto per gli incontri reali.


Le community internet di riferimento potrebbero essere quelle che trattano argomenti come lo Yoga - culinaria - olistiche e naturali - spirituali - sportive o anche comunità collegate al networking La rete MyA Cohousing potrebbe offrire esperienze e scoperta di luoghi abbinati al lavoro o alla motivazione della comunità che se ben organizzate possono trasformare una attività agrituristica limitata a pochi periodi dell'anno in qualcosa di più esteso nel tempo e in cui offrire lo spirito comunitario ai compagni nomadi temporaneamente ospiti della parte stanziale.


Un sentimento di famiglia e armonia, lo stesso che proviamo tutti quando ci incontriamo in reale, ben diverso dall'accoglienza in un hotel, anche perchè il rapporto fra residenti e ospiti non è sbilanciato ma paritario.


70 visualizzazioni3 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page